Benessere

Diabete, impiantati a Ragusa sensori sottopelle per rilevare la glicemia

Installati nel Centro di Diabetologia dell’UOC di Medicina

Sensori di nuova generazione per rilevare la glicemia nel diabete. Sono stati installati nel Centro di Diabetologia dell’UOC di Medicina, ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, dal responsabile del Centro, Raffaele Schembari, dirigente medico specialista in diabetologia, su due persone con diabete, uno residente a Scicli e l’altro a Vittoria. Si tratta dei sensori "Enversense XL di Roche Diabetes Care”.

«Un microsensore sottopelle in grado di monitorare la glicemia in modo continuativo fino a sei mesi. – afferma il dirigente medico - È la nuova frontiera per la gestione del diabete. Parliamo del primo sensore impiantabile per il monitoraggio continuo della glicemia, progettato per la rilevazione continua dei valori di glucosio nel sangue fino a 180 giorni. Il buon controllo glicemico è fondamentale per la prevenzione delle complicanze del diabete e degli scompensi metabolici acuti per questo, le persone con diabete, necessitano di un’attenta e costante misurazione della glicemia attraverso sistemi che devono essere precisi e affidabili.

Oggi, grazie alla tecnologia abbiamo a nostra disposizione molti strumenti in grado di misurare in modo accurato i livelli di glicemia migliorando la qualità di vita dei pazienti. Questo nuovo dispositivo, ha anche l’importante vantaggio di anticipare le ipo e le iper-glicemie e di essere attivo fino a sei mesi.» 

 
Commenta la News