Scicli risulta la peggiore della provincia

Scicli, il flop della differenziata e i consigli di Forza Italia Giovani

"Non è solo incivilta"

In tema di raccolta differenziata dei rifiuti Scicli è la peggiore in Provincia. A seguito dei dati pubblicati di recente, Scicli è collocata in un desolante ultimo posto con il 21%, ben al di sotto della media provinciale. Un dato sconfortante, che fa registrare l'intervento di Forza Italia Giovani che avanza una serie di proposte.

"Pur essendo tutti consapevoli del fatto che esistano, come in ogni comunità, dei cittadini incivili, noi non accettiamo che vi siano esponenti politici locali che riducano ogni ragionamento sul flop della differenziata alla mera inciviltà del cittadino. Gli sciclitani sono persone perbene che lavorano sodo, pagano le tasse e, salvo i classici pochi incivili, tutelano il proprio territorio. La vera domanda da porsi è la seguente: perché molti cittadini devono attendere tante settimane prima di veder ritirare i propri rifiuti ingombranti? Passiamo alle nostre proposte: Drastica riduzione dei tempi di attesa per il ritiro dei rifiuti ingombranti, così da non incentivare il triste fenomeno delle discariche abusive; Massiccia campagna d'informazione sulla differenziata con incontri pubblici e fornitura di depliant che spieghino in maniera chiara gli obblighi del cittadino e dell'Ente Locale; Estensione (effettiva) della differenziata anche alle borgate.

Procedere con giuste e proporzionate sanzioni contro i cittadini incivili, ricorrendo anche all’impiego di videocamere da installare nei luoghi di abituale stoccaggio abusivo dei rifiuti; Distribuzione per quartiere, tramite luoghi ed orari ben definiti, dei sacchi per la differenziata. Per soggetti con invalidità si consiglia la fornitura dei suddetti sacchi direttamente nelle abitazioni; Alternativamente alla raccolta differenziata porta a porta, procedere con l'installazione delle isole ecologiche, magari una per borgata, due per Jungi e due per il centro storico. Ovviamente, va inserito un sistema premiale, come avviene in altri Comuni della Provincia che assegnano ai cittadini una scheda che viene ricaricata ogni volta che gli stessi portano un tot di rifiuti alle isole. La premialità consisterebbe nella fornitura di “servizi di sollievo”, come dei buoni pasto o, più correttamente, una riduzione della TARI.

Riorganizzazione dell’Ufficio Ecologia e maggiore comunicazione, anche via social, di tale ufficio con i cittadini; Andando oltre ai colori politici, da semplici cittadini, riteniamo opportuno un cambio di passo nella gestione del comparto rifiuti, poiché il decoro di un territorio non è solo fonte di ordine e civiltà per chi, giornalmente, vi lavora e vive, ma è anche il biglietto da visita per i turisti che, fortunatamente, ancora scelgono Scicli come meta delle proprie vacanze. Il rispetto, che noi riteniamo sacro, per le Istituzioni non può escludere, laddove necessario, critiche costruttive verso le stesse. Si chiama Democrazia e, grazie a Dio, il nostro è ancora uno Stato democratico.