Ginevra (svizzera)

Mattarella: inaccettabili scetticismi su metodo scientifico

Durante la visita al Cern di Ginevra

"E' anche vostro merito se la nostra Italia, che ha nella scienza da millenni uno dei fondamenti piu' radicati della sua identita' e della sua storia, continua ad essere uno dei paesi piu' impegnati nella ricerca scientifica.

La partecipazione entusiastica della comunita' scientifica italiana all'attivita' di ricerca nonche' a quelle di formazione e divulgazione, costituisce un indicatore positivo della sua attenzione nei confronti dell'innovazione e della trasmissione del sapere verso i piu' giovani. Si tratta di contributi di grande importanza per la creazione di una formazione di base equilibrata, attenta e consapevole e indipendente, in un'epoca nella quale emergono sconsiderati scetticismi quando non inaccettabili opposizioni ai risultati offerti dal metodo scientifico". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la visita al CERN di Ginevra.

"Non sfugge a nessuno il valore e il significato unificante della collaborazione cui si svolge concretamente ogni giorno, in una stagione in cui affiorano preoccupanti tendenze alle divaricazioni in ambito internazionale - ha sottolineato Mattarella -. I laboratori del CERN sono stati testimoni di scoperte universali che hanno consentito passi in avanti fondamentali nella comprensione della struttura della materia, dell'origine dell'universo e della sua evoluzione, e che hanno visto sviluppare invenzioni che influenzano la vita quotidiana di oggi e ancor piu' quella delle future generazioni".

(ITALPRESS)
 
Commenta la News