Politica

Conte: regole Ue non sono dogmi, cercheremo di evitare infrazione

L'Italia deve impegnarsi per cambiare le regole

"Trascinarsi regole di qualche lustro orsono, considerarle dogmi, significa evidentemente spuntarsi unghie e artigli. L'Italia deve impegnarsi per cambiare le regole, il problema e' che attualmente vengono attuate le regole vigenti.

C'e' la prospettiva di un'infrazione, ma faro' ogni sforzo per scongiurare una procedura che non fa bene al Paese". Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, parlando con i giornalisti nel corso della sua visita a Hanoi. "Il monitoraggio dei nostri conti, in particolare nel 2019, sta evidenziando delle maggiori entrate tributarie e contributive, superiori rispetto alle stime. Questo ci permette di avere dei margini migliori di quanto preventivato e di reagire meglio alla congiuntura economica che non e' favorevolissima nel primo semestre", ha spiegato Conte.

(ITALPRESS)