Agevolazione estesa ai tributi locali

Rottamazione cartelle, invito del M5S al Comune di Modica

Un’importante possibilità per i cittadini

Il Consigliere Comunale, Marcello Medica, in nome e per conto del Movimento 5 Stelle di Modica, invita il Comune di Modica ad aderire alla definizione agevolata estesa a tasse locali, come previsto dal Decreto Crescita pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ed entrato in vigore lo scorso 1° maggio 2019.

Il Consigliere 5 Stelle, considerato che con tale provvedimento i cittadini, sempre più in difficoltà, avrebbero la possibilità di pagare i debiti maturati con lo stralcio di sanzioni ed interessi, così come già previsto per la rottamazione ter delle cartelle mentre il Comune potrebbe incassare quanto da loro dovuto, ha pensato bene di evidenziare l’opportunità fiscale che potrebbe agevolare non poco le finanze del Comune di Modica. Nella lettera, il Consigliere Medica, fa un chiaro riferimento alla normativa e nello specifico all’articolo 15. Il Consigliere del M5S di Modica, invita l’esecutivo comunale ad attivarsi e aderire entro il termine di 60 giorni dall’entrata in vigore del Decreto Crescita a tale definizione agevolata e dunque disporre la rottamazione delle proprie entrate (anche tributarie) non riscosse a seguito di provvedimenti di ingiunzione fiscale, per cartelle notificate dal 2000 al 2017.

Un’importante possibilità per i cittadini, poiché, se il Comune di Modica decidesse di disporre il piano di rottamazione alle proprie entrate, questi potrebbero beneficiare della sanatoria delle cartelle accumulate tra il 2000 e il 2017, pagando in maniera dilazionata e senza versare sanzioni, inclusi: Imu, Tasi, Tari, multe, bollo auto e in generale tutti i tributi di competenza degli enti territoriali.