Benessere

Dieta dissociata: ecco cosa mangiare per dimagrire

Esempio di menù per perdere peso

La dieta dissociata può far dimagrire velocemente di 2 kg in pochi giorni.E’ una dieta che non prevede il peso degli alimenti ma soltanto una suddivisione dei cibi in tre categorie: quelli acidi (prevalentemente le proteine di carne, pesce, uova e formaggi ma anche numerosi frutti), quelli basici (i carboidrati di pane, pasta, riso e patate) ed infine quelli neutri (verdure cotte e crude, condimenti ed erbe aromatiche).

La classificazione viene fatta sulla base della digestione ed assimilazione dei cibi e il funzionamento della dieta dissociata si basa sulle corrette associazioni alimentari. Ma vediamo ora cosa si mangia in un esempio di menù della dieta dissociata e cosa va evitato nei pasti del giorno. Uno degli alimenti da evitare nella dieta dissociata è il caffè, quindi per la colazione purtroppo dovrete rinunciarvi. Banditi anche biscotti e croissant, mentre sono ok latte scremato o yogurt magro da abbinare ad una spremuta di arancia. Concesso anche il caffè d’orzo da associare eventualmente a cereali integrali.

Per il pranzo potete spaziare, ma sempre ricordando che è concessa un’unica portata (o il primo o il secondo) da abbinare a verdure cotte e crude a volontà. Se mangiate a casa scegliete tra pasta al pomodoro e basilico o con sugo di verdure, risotto ai funghi, pesce al cartoccio con verdure al forno, carne bianca con insalata fresca. Se invece siete costrette a pranzare fuori casa scegliete un panino con verdure grigliate o un trancio di pizza al pomodoro. Purtroppo sono da evitare i sandwich con salumi e formaggi. Per lo spuntino mattutino o per la merenda pomeridiana si puo consumare frutta fresca a volontà, oppure centrifugati di verdure per fare il pieno di vitamine e sali minerali.

Per la cena valgono le regole del pranzo ma è necessario rimanere più leggeri visto che la digestione è più lenta. Potete quindi scegliere fra un minestrone di riso o una zuppa di cereali. In alternativa potete mangiare un piatto di prosciutto, del formaggio fresco o del tonno al naturale sempre da abbinare con verdure a volontà. Come sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista prima di cominciare qualsiasi regime alimentarev dietetico soprattutto se si soffre di varie patologie tra cui il diabete o l’ipertensione.