Economia

Illustrato ad Ispica il progetto Caldaia sicura

Tra i relatori il funzionario del Libero consorzio di Ragusa, Paolo Barnaba

0

0

0

0

0

Illustrato ad Ispica il progetto Caldaia sicura Illustrato ad Ispica il progetto Caldaia sicura

Progetto caldaia sicura. Palazzo Bruno di Belmonte ha ospitato l’incontro promosso dalla Cna di Ispica sulla tematica riguardante la verifica degli impianti termici. Ad accogliere tutti gli installatori della città il sindaco Pierenzo Muraglie e il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Roccuzzo insieme con il dirigente dell’ufficio tecnico, l’architetto Salvatore Guarnieri.

Molto dettagliate le relazioni del funzionario del Libero consorzio di Ragusa, Paolo Barnaba, e del responsabile territoriale Cna Installazione e impianti Vittorio Schininà sull’attività che l’associazione di categoria e gli enti locali stanno svolgendo su tutto il territorio per la gestione del servizio di accertamento e ispezione degli impianti termici. Il progetto “Caldaia sicura” prevede il coinvolgimento dei cittadini e dei manutentori mettendo in evidenza la necessità e l’importanza sociale di una corretta e attenta manutenzione delle caldaie, al fine di garantire sicurezza e contrasto al lavoro nero.

Il portavoce degli impiantisti, Pietro Canto, ha voluto sottolineare il ruolo importante di coinvolgimento che la Cna sta attuando in termini di prevenzione. Il presidente della Cna di Ispica insieme con il responsabile organizzativo Carmelo Caccamo hanno apprezzato la disponibilità manifestata dal dott. Barnaba e dal sindaco rispetto alle sollecitazioni provenienti dagli artigiani presenti. L’esigenza fondamentale sarà quella di avviare un’attenta campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini per far comprendere l’opportunità di avere una caldaia in perfetto stato ottenendo una riduzione dei consumi di circa il 30%.

Il rapporto di controllo ed efficienza energetica redatto dagli installatori in regola con le normative vigenti rappresenta per tutti un elemento di contrasto al lavoro nero. Presso le sedi della Cna, cittadini e impiantisti potranno trovare le informazioni necessarie per rendere operativo il progetto sin da subito. 

0

0

0

0

0

Caldaia
Sicura
Cna
Commenti
Illustrato ad Ispica il progetto Caldaia sicura
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, illuminazione nel centro storico: stop per lampade a luce più calda
News Successiva
Dal 21 al 23 giugno torna la Fam-Mac a Modica