Dopo l'attacco hacker

Whatsapp sarà presto disattivato su alcuni modelli di smartphone

Ecco quali sono i modelli interessati

Dopo l'attacco hacker a WhatsApp, la società più famosa di messaggistica fa sapere che Whatsapp sarà presto disattivato su alcuni modelli di smartphone. Dal 2020 la nota app smetterà di funzionare su tutti i telefonini con sistemi operativi poco aggiornati.

Gli ultimi frequenti update introdotti sulla piattaforma hanno appesantito l’app, aumentando la memoria occupata, il che diventa insostenibile per hardware più vecchi. I primi smartphone sui quali non sarà più disponibile saranno i Windows Phone: l’applicazione smetterà di funzionare dal mese di dicembre 2019. Poi dal primo febbraio 2020, Whatsapp non funzionerà più sugli smartphone con sistema operativo Android con versione 2.3.7 o precedente. Non sarà più disponibile, dal secondo mese del prossimo anno, anche sugli iPhone con iOS 7 o precedenti.

Per verificare la versione del sistema operativo installata sul proprio iPhone è necessario consultare la voce ‘Info/Aggiornamento software’, presente in ‘Generali’, nelle impostazioni dello smartphone. Chi, invece, possiede un dispositivo Android deve recarsi su ‘Informazioni’, cliccando sulla voce ‘Sistema’ nelle impostazioni.