Giovane nigeriano in manette

Modica, evade dai domiciliari ed aggredisce i Carabinieri: arrestato

Due giorni prima stesso episodio davanti al centro commerciale

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modica hanno tratto in arresto un giovane di origini nigeriane per evasione, violenza, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale. L’intervento dei militari dell’Arma era stato richiesto nella mattinata da alcuni cittadini che si trovavano nel parcheggio del market in piazza Falcone e Borsellino.

I cittadini hanno segnalato la presenza di un cittadino straniero che stava dando in escandescenza, minacciava di colpire i presenti ed infastidiva i clienti. I Carabinieri sono intervenuti presso il parcheggio con due pattuglie in pochi minuti, hanno individuato l’uomo che doveva trovarsi agli arresti domiciliari perché già arrestato due giorni prima per gli stessi comportamenti nei pressi del Centro Commerciale di contrada Michelica. L’uomo non voleva farsi identificare dai militari e ne ha aggredito uno di essi che ha riportato lesioni guaribili in alcuni giorni. La saldezza di nervi, la prontezza di riflessi e la professionalità dei militari ha permesso di trarre in arresto l’uomo e sottoporlo alle cure del caso.

Al termine dell’operazione molto eclatante, e ripresa da diversi cittadini presenti nel parcheggio, Samson Imariabe, di 25 anni è stato arrestato e tradotto in carcere a disposizione del PM di turno della procura di Ragusa. Il servizio quotidiano, vigile e capillare di controllo del territorio ha permesso anche in questo caso di evitare una possibile turbativa per la sicurezza pubblica, da parte di un soggetto in evidente stato di alterazione. La cittadinanza e i titolari dell’esercizio commerciale hanno ringraziato i Carabinieri per il pronto intervento messo in atto anche in questo caso.