Attualità

Raddoppio Ragusa Catania, incontro a Roma: cessione progetto Anas

Ieri la riunione del Cipe

0

0

0

0

0

Raddoppio Ragusa Catania, incontro a Roma: cessione progetto Anas Raddoppio Ragusa Catania, incontro a Roma: cessione progetto Anas

Nel pomeriggio di ieri si è tenuta a Roma la programmata riunione del Cipe che si è occupato dell'infrastruttura Ragusa-Catania. Il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, a fine incontro a cui è stato presente, ha rilasciato la seguente dichiarazione.

“Ho appena assistito alla riunione del Cipe nel corso della quale il Ministro Toninelli ha letto un'informativa sulla Ragusa-Catania, relazionando sullo stato dell’arte. Nell’ambito della trattativa avviata con il concessionario, di 3 opzioni da questo proposte, solo una è stata accolta: quella che prevede la cessione all’Anas, in cambio di un corrispettivo, del progetto, che quindi sarebbe realizzato per intero con fondi pubblici di Stato e Regione. Il contenuto delle altre 2 opzioni non è stato reso noto. Secondo il Ministro ciò non comporterà un allungamento dei tempi di realizzazione e il costo del pedaggio sarà ridotto.

Si è quindi rinviato ad un nuovo Cipe, a data da destinatari, in attesa che le parti trovino un accordo sul prezzo di cessione (esistono già delle perizie di stima, da aggiornare) e che si mettano a punto i dettagli dell’operazione. Nei prossimi giorni ne sapremo di più, conosceremo anche la versione del concessionario, e potremo meglio valutare la portata della decisione. Rimarremo comunque vigili e continueremo a tenere una pressione costante”.  

0

0

0

0

0

Raddoppio
Catania
Cipe
Progetto
Anas
Commenti
Raddoppio Ragusa Catania, incontro a Roma: cessione progetto Anas
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Lavori in corso nella scuole di Pozzallo
News Successiva
Il Ministero dell'Interno ha assegnato 3 milioni di euro a Pozzallo