Messina

Varata a Messina la Tullio Tedeschi della Marina Militare

La seconda delle due UNPAV

Si e' svolta questa mattina a Messina la cerimonia di varo della nave "Tullio Tedeschi", la seconda delle due UNPAV (Unita' Navale Polifunzionale ad Alta Velocita') commissionate dalla Marina Militare Italiana a Intermarine (controllata del Gruppo industriale quotato Immsi Spa - IMS.MI).

L'evento si e' svolto alla presenza del capo di Stato Maggiore della Marina Militare Ammiraglio di Squadra Valter Girardelli, del management di Intermarine, delle autorita' civili e religiose. Alla nave e' stato dato il nome di "Tullio Tedeschi", Sottufficiale della Regia Marina, attivo nella X Flottiglia MAS e successivamente al Comando Mezzi d'Assalto di Taranto (Mariassalto) durante la seconda guerra mondiale. Decorato con la Medaglia d'Oro al Valor Militare per l'affondamento dell'incrociatore pesante inglese York il 26 marzo 1941 nella baia di Suda a Creta, l'incursore Tedeschi, classe 1910, e' mancato nella sua citta' natale, Isernia, il 2 novembre del 1987.

Madrina del varo e' stata la figlia Rosangela Tedeschi. "L'UNPAV - si legge in una nota - e' un mezzo navale versatile e moderno che fornira' un elevato valore alle peculiari capacita' della Marina Militare, in particolare assicurando il supporto alle attivita' delle sue Forze Speciali (Gruppo Operativo Incursori - G.O.I.), sia in fase addestrativa che nel corso delle operazioni reali. Le due unita' della classe ("Cabrini", capoclasse, e "Tedeschi") concorreranno anche al controllo dei traffici marittimi, al contrasto dei traffici illeciti, alla sicurezza in ambienti con presenza di minaccia asimmetrica e all'evacuazione di personale da aree di crisi".

(ITALPRESS)
 
Commenta la News