Benessere

Un bambino obeso sarà un adulto obeso

Sabato 11 maggio a Comiso

Un bambino obeso sarà, con molte probabilità, un adulto obeso. Il Dipartimento Prevenzione dell’Asp di Ragusa, direttore dott. Francesco Blangiardi, ha organizzato l’incontro formativo “Obesità e dintorni”, sabato 11 maggio 2019, con inizio dei lavori alle ore 8:30 nell’auditorium “Carlo Pace, Spazio Naselli” - Comiso.

Un evento che ha lo scopo di affrontar il tema dell’obesità infantile che, purtroppo, costituisce una questione sempre più rilevante su cui ci si deve soffermare per i pesanti risvolti che può determinare non solo per la salute del bambino ma anche per le conseguenze sociali a cui va incontro. Un bambino obeso sarà, con molte probabilità, un adulto obeso e, sia nell’età infantile, che in quella adulta, a rischio di numerose malattie. Tale questione ha anche forti rilevanze culturali, sociali ed economiche. Un bambino obeso sarà stigmatizzato ed emarginato dai propri compagni con maggiori probabilità rispetto ad un bambino normopeso. Anche nel mondo del lavoro e in sanità i soggetti obesi sono maggiormente discriminati.

Le persone obese hanno minori probabilità. Sono tutti argomenti che verranno trattati nella Giornata di formazione che è stata accredita con ECM. Due le sessioni di lavoro quella della mattina, con gli interventi del Capo Dipartimento dott. F. Blangiardi e della presidente dell’Ordine dei Medici dott.ssa Rosa Giaquinta. A seguire le relazioni che tratterranno diversi aspetti della problematica. Il dott. Salvatore Purromuto, responsabile scientifico dell’evento, nonché responsabile dell’ambulatorio obesità infantile, illustrerà i dati relativi all’obesità infantile nella provincia di Ragusa.

«Porterò all’attenzione dei presenti, ma nella speranza che questo evento possa suscitare interesse nella comunità, l’esperienza dell’ambulatorio di obesità infantile dell’Asp di Ragusa, che porta avanti, da anni numerose, oltre alla diagnosi e cura, numerose attività rivolte a prevenire la condizione di obesità nei bambini» ha sottolineato il dirigente medico. Nella seconda parte della mattinata è previsto il saluto del sindaco della città che ospita il corso, Comiso, prof.ssa Maria Rita Schemabri. In programma il contributo del Volontariato delle persone con diabete. Fondamentale, è il ruolo delle Associazioni dei pazienti per il supporto che riescono a dare nella gestione della patologia nell’adulto, ma soprattutto nei bambini.

Una tavola rotonda: “L’Asp di Ragusa incontra gli specialisti su – Rete pediatrica per la prevenzione diagnosi e la cura dell’obesità e dell’adolescenza” sarà condotta dal direttore generale dell’Asp, arch. Angelo Aliquò. FOTO: Equipe dell’ambulatorio di obesità infantile. A centro il dottore Salvo Purromuto, responsabile del Centro  

 
Commenta la News