Pesaro

Marina militare salva migranti al largo Libia, Salvini: non do porti

Le parole del vicepremier nel corso di un comizio a Pesaro

"In queste ore sto seguendo la vicenda di una nave della Marina Militare che in acque libiche ha raccolto quaranta immigrati. Perche' era in acque libiche? Io porti non ne do, o si lavora tutti nella stessa direzione oppure non puo' esserci il ministro dell'Interno che chiude i porti e qualcun altro che raccoglie gli immigrati".

Lo ha detto il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, nel corso di un comizio a Pesaro. "La nave Cigala Fulgosi della Marina militare ha soccorso, a circa 75 chilometri dalla costa libica, 36 migranti sprovvisti di salvagenti, che si trovavano a bordo di una piccola imbarcazione che stava per affondare - ha spiegato in una nota la Marina Militare -. Tra i migranti anche 2 donne e 8 bambini. E' in corso la verifica delle loro condizioni di salute e delle relative identita', in stretto coordinamento con le competenti autorita' nazionali". Sulla vicenda e' intervenuto anche il premier Giuseppe Conte, al termine del Consiglio Ue a Sibiu, in Romania: "Ho avuto gia' la disponibilita' di Malta, Francia e Lussemburgo a prendere alcuni migranti.

Attendo la risposta, ma c'e' un'apertura, di Germania, Spagna e Portogallo. Gli amici europei si sono dimostrati molto solleciti rispetto alle mie richieste, quanto prima risolveremo anche questo caso".

(ITALPRESS)