Appuntamenti

Atteso al Sacro Cuore di Ragusa il reliquiario della Madonna delle Lacrime

Il 16 e 17 maggio

0

0

0

0

0

Atteso al Sacro Cuore di Ragusa il reliquiario della Madonna delle Lacrime Atteso al Sacro Cuore di Ragusa il reliquiario della Madonna delle Lacrime

Uno straordinario evento per la parrocchia Sacro Cuore di Gesù a Ragusa. Il 16 e 17 maggio, infatti, arriverà il reliquiario della Madonna delle Lacrime di Siracusa. “Quello che accoglieremo – sottolinea il parroco, il sacerdote Marco Diara – è un segno che ci ricorda la presenza di una madre che ama e che rivolge, anche con il linguaggio eloquente delle lacrime, un accorato appello alla conversione.

La nostra comunità, dunque, esulta di gioia per il lieto evento della visita di Maria. La Vergine, con il suo amore materno e le sue lacrime, toccherà i nostri cuori induriti e ci renderà docili affinché possiamo accogliere in umiltà e semplicità Gesù”. Giovedì 16 maggio alle 17,30 ci sarà il raduno dei fedeli e dei membri dell’Unitalsi presso il cortile della caserma dei vigili del fuoco in viale dei Platani. Qui è in programma l’accoglienza del reliquiario. Subito dopo si terrà la processione verso la parrocchia. Alle 18,30 la recita del Rosario e la coroncina del mese di maggio. Alle 19 la celebrazione eucaristica presieduta da don Candido Enzo. A seguire la proiezione del documentario storico della Lacrimazione che ha una durata di dodici minuti. Quindi, alle 21, il concerto meditazione dal titolo “Asciugare le lacrime” eseguito dal coro orchestra “Cantus novo” diretto dal maestro Giovanni Giaquinta. La chiesa resterà aperta sino a mezzanotte. 

 

0

0

0

0

0

Reliquiario
Madonna
Lacrime
Commenti
Atteso al Sacro Cuore di Ragusa il reliquiario della Madonna delle Lacrime
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Marcialonga Avis a Ragusa, è la dodicesima edizione
News Successiva
Chiaramonte ha salutato Maria Santissima di Gulfi