Venerdì 26 aprile la firma

Microcredito, accordo con la Banca Agricola Popolare di Ragusa

Potranno usufruirne lavoratori autonomi e imprese individuali

Sarà firmato venerdì 26 aprile presso la sede della Banca Agricola Popolare di Ragusa un accordo tra la Banca e l’Ente Nazionale per il Microcredito. Scopo dell’accordo quello di disciplinare i rapporti relativi all’attuazione di progetti di microcredito e i servizi di accompagnamento e tutoraggio per le imprese.

Al tavolo della maggiore banca interamente siciliana siederanno il Presidente Arturo Schininà e il Direttore Generale Saverio Continella per la Bapr, e per l’ENM il Presidente, Mario Baccini, e il Responsabile Area Credito, Marco Paoluzi. L’Ente Nazionale per il Microcredito è un ente pubblico non economico che esercita importanti funzioni in materia di microcredito e microfinanza, a livello nazionale ed internazionale. Il microcredito imprenditoriale si rivolge a tutti coloro che intendono avviare o potenziare un’attività d’impresa o di lavoro autonomo. Esso ha lo scopo di rispondere alle esigenze di inclusione finanziaria. La convenzione completa così il ricco catalogo dell’offerta dei finanziamenti della Banca Agricola Popolare di Ragusa che da tempo riserva particolare attenzione ai progetti di microcredito e microfinanza.

Ad ottenere finanziamenti di microcredito potranno essere i lavoratori autonomi e le imprese individuali titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo cinque dipendenti, e le Società di persone, società tra professionisti, s.r.l. semplificate e società cooperative, titolari di partita IVA da non più di 5 anni e con massimo 10 dipendenti. L’importo massimo finanziabile è di 25.000 euro che però possono diventare 35.000 se le ultime 6 rate pregresse sono state pagate in maniera puntuale e se lo sviluppo del progetto finanziato risulta in linea con il raggiungimento dei risultati intermedi stabiliti dal contratto di finanziamento e verificati dalla Banca.

 
Commenta la News