Medicina

Malattie psichiatriche e mentali: sintomi e terapie

Nei casi gravi è necessario il ricovero ospedaliero

Le malattie psichiatriche e mentali derivano da disturbi ansiosi, dissociativi, umorali, somatiformi, schizofrenici e della personalità. Le malattie mentali si suddivino in due tipi, le nevrosi e le psicosi. Vediamo quali sono i sintomi e le terapie.

Queste ultime, fra le quali figura anche la schizofrenia, rappresentano le forme più gravi di sofferenze psichica. Nelle psicosi si verifica una profonda lesione della personalità che rende piuttosto difficile il rapporto con se stessi, con la realtà e il mondo esterno. Psicosi di origine organica che si verifica in alcuni casi, in seguito a una lesione cerebrale o dopo una malattia che incide sulla funzione cerebrale (AIDS, tumore, encefalite...). Psicosi indotta da droghe o alcol provocata dall’uso/abuso di queste sostanze o dall’astinenza. Disturbo illusorio per il quale il paziente ha forti convinzioni in cose che non sono vere. Psicosi reattiva di breve durata che insorge all’improvviso come reazione ad un forte stress (lutto o grosso cambiamento nella vita del paziente) e scompare solitamente nel giro di poco tempo.

Schizofrenia, malattia psichiatrica grave, i cui sintomi perdurano per un periodo solitamente superiore a 6 mesi. I sintomi e la durata degli episodi di schizofrenia variano comunque da individuo a individuo. Si possono avere reazioni affettive alterate, allucinazioni, idee deliranti o idee fisse a contenuto bizzarro, comportamenti incongruenti, paranoie, disturbi motori, disordini di pensiero, ecc. La schizofrenia è causata da una combinazione di fattori di tipo genetico-biologico-psicologico. Disturbo schizofreniforme simile alla schizofrenia con la differenza che i sintomi durano meno di 6 mesi. Disturbo schizoaffettivo nel quale il paziente mostra un’alterazione dell’umore (disturbi affettivi) unitamente e simultaneamente a sintomi della schizofrenia.

Depressione psicotica, caratterizzata dal cluster cognitivo-percettivo, rappresenta una forma grave di depressione accompagnata da sintomi psicotici. Disturbo bipolare, associato alla crisi maniaco-depressiva, nella quale il paziente alterna crisi depressive e crisi maniacali. La maggior parte delle malattie psichiche compromette la vita del paziente e in determinati casi anche la qualità della vita della sua famiglia e delle persone che lo circondano. Proprio per questo motivo è sempre raccomandato rivolgersi a professionisti che possano prevedere dei trattamenti adeguati ai singoli casi.

Solitamente la terapia psichiatrica prevede un trattamento di tipo psicoterapeutico o farmacologico, oppure una combinazione di entrambi. Sono previsti anche trattamenti supportivi e riabilitativi in contesti privati o ambulatoriali come ad esempio nei Centri di Salute Mentale. Nei casi più gravi si può passare al ricovero ospedaliero che può essere di tipo volontario o, in casi gravi ed acuti, di tipo coatto. In questo caso potrebbe risultare necessario un TSO, ovvero Trattamento Sanitario Obbligatorio, di durata limitata nel tempo, effettuato in determinate condizioni e con specifiche tutele di legge.