Guardia Finanza

Maxi frode sul commercio di carburanti, sequestrati beni per 48 mln

Per oltre 120 milioni di euro

Maxi frode sul commercio di carburrante. Avrebbero immesso in commercio carburante per oltre 210 milioni di euro, senza versare l'Iva. Lo hanno scoperto i finanzieri di Salerno che hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti individui.

Venti le perquisizioni domiciliari. Sequestrati beni per 48 milioni di euro. L'indagine e' stata coordinata dalla procura di Napoli. Una cinquantina i finanzieri impegnati nel blitz.

(ITALPRESS)