Palermo

Giustizia tributaria 2019, in Sicilia forte carenza giudici

I dati in occasione dell'inaugurazione anno giudiziario tributario

Giustizia Tributaria in Sicilia. "Un progressivo, rilevante e continuo flusso di trasferimenti, di assunzioni di funzioni superiori, di cessazioni dal servizio per limiti di eta' o per altre ragioni, cui si e' anche aggiunto un numero crescente di dimissioni che hanno specificamente interessato

i magistrati ordinari, ha determinato condizioni di assoluta emergenza alla quale non e' stato posto alcun rimedio e che, quale primo risultato, ha avuto quello di rendere necessaria la contrazione del numero delle sezioni attive, con il congelamento progressivo di ben otto sezioni (ultima la sezione 11^ della sede centrale) per mancanza di componenti in numero adeguato ad assicurare la formazione e il funzionamento dei collegi giudicanti". E' uno dei passaggi della relazione letta dal presidente Commissione Tributaria regionale della Sicilia, Giuseppe Savoca, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario tributario 2019, nell'aula magna della facolta' di Giurisprudenza a Palermo.

Al 31 dicembre 2017, osserva in particolare Savoca, degli 84 giudici previsti ne sono rimasti in organico solo 29 (-65,48%), con 13 presidenti di sezione e 14 vice presidenti, per un complessivo di 56 unita' per 13 sezioni attive.

(ITALPRESS)