Benessere

Dieta Lemme, spaghetti a colazione per dimagrire 10 kg

In un mese

La dieta Lemme nota anche come la dieta dei Vip è sostanzialmente una dieta dissociata che può far dimagrire fino a 10 kg in un mese. La dieta è stata ideata dal farmacista Alberico Lemme ed è diventata famosa anche come “dieta degli spaghetti a colazione”, perché suggerisce il consumo dei carboidrati solo nella primissima parte della giornata.

Una particolarità della dieta Lemme è che non quella che non prevede alcun calcolo delle calorie dei cibi e nessuna limitazione nelle quantità. Ma vediamo come funziona. È composta di due fasi: la prima in cui si cala fino al raggiungimento del peso desiderato, la seconda, di tre mesi, in cui si ricomincia a inserire i cibi vietati. Per avere gli effetti desiderati ovvero perdere peso occorre seguire delle regole: assolutamente niente sale, neanche nell’acqua della pasta, eliminazione totale di zucchero, dolcificanti, aceto, latte e derivati; niente pane., mai carne e pasta insieme; bere solo acqua, anche gasata, tè e caffè sempre senza zucchero; consumare liberamente olio d’oliva, meglio se extra vergine, peperoncino, pepe, prezzemolo, aglio, limone, salvia, rosmarino, basilico, timo, cipolla e crusca per impanare; cuocere i cibi con il tipo di cottura desiderato, anche la frittura.

La filosofia alimentare di Lemme ha, inoltre, come caratteristica la necessità di rispettare gli orari in cui mangiare: ore 9.30: colazione; tra le 10.00 e le 11:00 merenda; tra le 12.00 e le 14.00: pranzo; tra le 16.00 e le 17.00: merenda; tra le 19.00 e le 21.00: cena. A proposito della merenda, questa consiste nel mangiare un limone a spicchi accompagnato da un tè. Cosa mangiare e cosa non mangiare. Innanzitutto, giusto precisare che la dieta del farmacista Lemme non prevede determinate quantità di cibo da ingerire, perché non è tanto importante il numero delle calorie quanto il valore biologico degli alimenti. Detto ciò, i cibi consentiti in quantità illimitate sono la carne, la pasta e il pesce, mentre la dieta di Lemme invita a fare a meno di zucchero, dolcificanti, aceto, pane, latte e i suoi derivati, e il sale.

Le bevande consentite, invece, sono l’acqua (anche frizzante), il tè e il caffè (entrambi rigorosamente senza zucchero). la dieta Lemme è stata oggetto di molte critiche da parte di nutrizioni perché ritenuta una dieta che fa male alla salute. Tra le controindicazioni evidenziate da molti nutrizionisti c’è quella che associa a questo tipo di alimentazione rischi e danni ai reni e al fegato, dal momento che, costretti a lavorare una quantità ingente di proteine, si stancherebbero così tanto a tal punto da subire anomalie ‘strutturali’. Inoltre, se si soffre di cali di pressione, meglio evitare, visto che sale e zucchero sono banditi, con il rischio, pertanto, di causare svenimenti e senso di debolezza.

Questa dieta non è adatta a chi soffre di diabete, altre patologie e alle donne in gravidanza. Come sempre nelle diete pubblicate sul nostro sito raccomandiamo prima di cominciare un regime alimentare deitetico di chiedere il parere del proprio medico o di uno specialista.