Obbligo sollecitato da Fava

Logge massoniche a Pozzallo: dichiarazioni di Giunta e Sindaco

Un importante segnale di trasparenza

Il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna e tutti i componenti la Giunta Municipale, hanno provveduto questa mattina a depositare la dichiarazione recante l'obbligo di non appartenenza alle logge massoniche o associazioni similare. L'obbligo era stato sollecitato dal Presidente della Commissione antimafia regionale Claudio Fava.

La legge regionale siciliana del 12 ottobre 2018 n. 18 all’art. 1 prevede infatti che “…i sindaci, gli assessori comunali ed i consiglieri comunali e circoscrizionali sono tenuti a depositare…presso l'ufficio di Gabinetto del Sindaco, una dichiarazione anche negativa sull'eventuale appartenenza a qualunque titolo ad associazioni massoniche o similari che creino vincoli gerarchici, solidaristici e di obbedienza, qualora tale condizione sussista, precisandone la denominazione…”. Continua così – prosegue il primo cittadino di Pozzallo - l’importante opera di trasparenza che questa amministrazione ha inteso, sin dal suo insediamento, portare avanti nei confronti della cittadinanza tutta. 

“Ho inviato inoltre – continua Ammatuna – una nota al Presidente del Consiglio Comunale con la quale la invito a verificare se analoga dichiarazione è stata altresì resa da tutti i membri del civico consesso ed eventualmente, qualora così non fosse, di darne opportuna comunicazione a tutti i sedici componenti”. “Si tratta non solo di un obbligo di legge – conclude il Sindaco Ammatuna - ma soprattutto di una grande operazione di chiarezza e di trasparenza che chiunque ricopra una carica pubblica elettiva deve effettuare nei confronti di tutti i cittadini di Pozzallo”.