37esimo anniversario della sua uccisione

Ricordato a Catania il maresciallo Alfredo Agosta

Cerimonia nella chiesa di Santa Chiara

Nella Chiesa di S. Chiara a Catania è stato ricordato Alfredo Agosta, il maresciallo dell’Arma dei Carabinieri ucciso la sera del 18 marzo 1982 a Catania nel 37esimo anniversario della sua scomparsa. Alfredo Agosta, investigatore scrupoloso, venne assassinato con colpi d'arma da fuoco sparati a bruciapelo, nel centro di Catania, mentre stava prendendo un caffè in via Firenze con un confidente.

Presenti alla messa officiata dal cappellano militare, don Rosario Scibilia, i figli del militare, Giuseppe e Antonio, insieme alle famiglie e ai rappresentanti dell'associazione nazionale antimafia Alfredo Agosta con la presidente Enza Bifera, il presidente della Comunità di S. Egidio Sicilia Emiliano Abramo, il capo dell'ispettorato del lavoro di Catania Francesco Corsaro e rappresentanti delle Forze dell'Ordine tra cui: il vice comandante dei Carabinieri col. Mario Pantano, il questore vicario di Catania dott. Salvatore Fazzino, rappresentanti dell'associazione nazionale dei Carabinieri di Catania. «Celebrare la ricorrenza è un impegno che va oltre l’ambito personale - sottolinea Giuseppe Agosta - mio padre mi ha insegnato a stare in questa terra con lealtà e io l'ho insegnato ai miei figli. Grazie a tutte le autorità presenti».