Roma

Lavoro, nel 4^ trimestre 2018 lieve calo occupazione

Gli effetti di trascinamento degli incrementi

"Nel quarto trimestre 2018 si osserva una lieve diminuzione dell'occupazione rispetto al terzo trimestre; gli effetti di trascinamento degli incrementi pregressi consentono comunque di registrare ancora una crescita a livello tendenziale, seppur rallentata rispetto al recente passato.

Le dinamiche del mercato del lavoro risultano sostanzialmente allineate a quelle del Pil (Prodotto Interno Lordo), anche esse contraddistinte da un lieve calo congiunturale (-0,1% per il secondo trimestre consecutivo, dopo quattordici trimestri di espansione) e da una variazione nulla nei confronti del quarto trimestre del 2017". E' quanto emerge dalla Nota trimestrale congiunta sulle tendenze dell'occupazione relativa al quarto trimestre 2018, diffusa da Istat, ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Inps, Inail e Anpal. "L'input di lavoro misurato in termini di Ula (Unita' di lavoro equivalenti a tempo pieno) registra una dinamica analoga a quella del Pil a livello congiunturale (-0,1%) e superiore al Pil su base tendenziale (+0,4%).

Il tasso di occupazione destagionalizzato risulta pari al 58,6%, stabile in confronto al trimestre precedente a sintesi di un lieve aumento per le donne e di un calo per gli uomini", prosegue la nota.

(ITALPRESS)