Firenze

Calcio: violenza. Mancini occorre tornare ad essere più buoni

"Non credo sia una questione di calcio ma riguarda la società"

Roberto Mancini: "Purtroppo queste cose accadono sempre pero' non credo che sia una questione di calcio, credo che sia qualcosa che riguarda la nostra societa'. Io credo che noi dobbiamo tornare ad essere un po' piu' buoni e a capire che il mondo sta andando in direzione sbagliata e che se non lo raddrizziamo noi, andremo sempre peggio".

Lo ha detto il ct della Nazionale italiana Roberto Mancini rispondendo sul fatto se sia preoccupato per alcuni episodi accaduti nel calcio italiano, come le numerose aggressioni agli arbitri, o ad esempio il litigio in tribuna fra genitori che ieri a Firenze ha portato alla sospensione di una partita nel calcio giovanile. "Nel calcio a volta sembra che si possa fare qualsiasi cosa, e soprattutto a livello giovanile e dilettantistico ad esempio picchiano gli arbitri o i genitori litigano. E' un qualcosa di assurdo. I genitori dovrebbero dare l'esempio. Speriamo di riuscire a diventare migliori".

(ITALPRESS)