Taranto

Rifiuti, arrestato per corruzione ex presidente provincia Taranto

7 misure cautelari

La Guardia di Finanza di Taranto ha arrestato l'ex Presidente della Provincia di Taranto, Martino Tamburrano, un dirigente dello stesso Ente, il presidente e un membro della Commissione di gara per la raccolta di rifiuti solidi urbani di un comune della provincia di Taranto, 2 imprenditori attivi nel settore della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, nonche' il procuratore speciale di una societa' gestore di una discarica nel comune di Grottaglie. Delle 7 misure cautelari 4 prevedono la custodia in carcere, mentre 3, gli arresti domiciliari.

I reati contestati sono, tra gli altri, corruzione, e turbata liberta' degli incanti. Le indagini riguardano, in particolare, l'iter amministrativo per la concessione dell'autorizzazione all'ampliamento della discarica di Grottaglie - contrada Torre Caprarica richiesta dalla societa' che la gestisce. Il gruppo, costituito dall'ex presidente della Provincia, da un dirigente dello stesso Ente e da imprenditori operanti tra l'altro nel settore dello smaltimento e gestione rifiuti, ha tratto vantaggi in denaro e beni attraverso atti corruttivi che hanno consentito notevoli indebiti guadagni.

(ITALPRESS)