Milano

Calcio: Europa League. Spalletti assenti? mi bastano 11 giocatori

Alla vigilia del ritorno degli ottavi contro l'Eintracht

"Lamentarsi mi fa qualificare? Un allenatore cerca sempre di ispirare e mai di lamentarsi. Saremo in undici e siamo a posto, abbiamo tutti quelli che servono per vincere la partita". Luciano Spalletti non cerca alibi alla vigilia del ritorno degli ottavi di Europa League contro l'Eintracht Francoforte nonostante, fra infortuni, squalifiche e giocatori non in lista Uefa sia con gli uomini contati.

Il tecnico nerazzurro, che potra' pero' fare affidamento su Keita ("e' a posto") e recupera Brozovic ("e' convocato e va in panchina"), non vuole nemmeno che si pensi al derby di domenica. "Spero che la prima cosa che abbiano focalizzato i miei calciatori e' che si tratta di un momento importantissimo del nostro percorso. Dobbiamo pensare a giocare la partita che abbiamo davanto e non a quello che ci rimane da giocare in campionato. E ci arriviamo con le carte in regola". "E' vero che si fa sempre credere a tutti che il migliore e' quello che manca ma le partite le vincono quelli che ci sono, sono quelli che hanno piu' forza - insiste poi il tecnico di Certaldo - Non ci sono trucchi psicologici, quelli che vanno dentro devono saper motivarsi.

Chi non riesce a capire che deve essere all'altezza della situazione, rimane sempre un mediocre".

(ITALPRESS)