Rassegna Piano Play Piano

Riccardo Randisi a Palermo

Al teatro Santa Cecilia

Giovedì 14 marzo al Teatro Santa Cecilia di Palermo Riccardo Randisi si esibirà in piano solo in "My Favorite Songs” in occasione della rassegna “Piano Play Piano”. Il pianista proporrà alcuni dei più celebri standards americani, a lui più cari. Non mancheranno incursioni nel repertorio pop inglese ai suoi nuovi inediti contenuti nell'ultimo album "A Waltz for you" edito da Abeat Records for Jazz.

Qui i prossimi appuntamenti:
Il 21 marzo si esibirà al Tatum Art con Kate Worker alla voce, Riccardo Lo Bue al contrabbasso, Luca Trentacoste alla batteria e Michele Mazzola al sax e clarinetto per “Broadway 2.0”, uno spettacolo proposto da Kate Worker e Riccardo Randisi, che vuole rendere un sentito omaggio alla tradizione del musical attraverso la riproposizione di alcuni dei brani più rievocativi della tradizione americana, eseguiti attraverso arrangiamenti originali targati Worker-Randisi, nei quali affiorano e si amalgamano perfettamente sia la conoscenza jazzistica del pianista che la visione musicale trasversale ed europea della Worker.

Lo spettacolo verrà riproposto il 19 aprile al Blue Brass jazz club - Ridotto dello Spasimo con Kate Worker alla voce, Riccardo Randisi al piano e arrangiamenti, Giuseppe Costa al contrabbasso, Paolo Vicari alla batteria e uno special guest al violino. Due le presentazioni completamente dedicate al nuovo disco “A Waltz for you” di Randisi: il 13 Aprile all’ Auditorium Rai Palermo con Giorgio Rosciglione al contrabbasso, Paolo Vicari alla batteria, Alessandro Presti alla tromba, Francesco Patti al sax tenore e Kate Worker alla voce. E il 30 maggio al Tatum art live che vedrà la partecipazione, insieme a Randisi, di due pietre miliari del jazz italiano: Giorgio Rosciglione al contrabbasso e Gegè Munari alla batteria, special guest Kate Worker. Il 27 aprile, infine, Riccardo Randisi sarà tra i protagonisti del prestigioso “International Jazz day” di Siracusa, appuntamento in cui il pianista presenterà anche i brani del nuovo disco con Giovanni Villafranca al contrabbasso, Fabrizio Giambanco alla batteria e Kate Worker alla voce.

Il pianismo di Riccardo Randisi è profondamente legato alla tradizione, carico di vero swing e di romanticismo tipicamente mediterraneo. “A waltz for you” è un progetto discografico che si è avvalso di musicisti di altissimo valore con cui Randisi collabora ormai da diversi anni: Francesco Patti (tenor sax), Marcello Pellitteri (drums), Alessandro Presti (trumpet), Giorgio Rosciglione (doublebass) e Kate Worker (vocals). “Il risultato è una solidissima ritmica e preziosissimi interventi solistici e vocali per un album che celebra la semplicità e la potenza allo stesso tempo –-. Niente virtuosismi fini a se stessi, niente forzature nè dissertazioni filosofiche. Soltanto amore e passione per la melodia”, racconta il pianista palermitano. “A Waltz for you”, mixato e masterizzato presso lo studio di registrazione Music box di Vincenzo Puccio, contiene 6 brani inediti composti da Riccardo Randisi, due standards jazz “Love for sale” di Cole Porter e “Joy spring” di Clifford Brown più “King of Pain” di Sting. Daniele Bonafede ha curato l’accordatura la messa a punto del pianoforte.

Le note di copertina sono curate dal pianista Dado Moroni: “Questo bellissimo lavoro dimostra come Riccardo possegga una profonda conoscenza del linguaggio jazzistico in toto, dalla tradizione fino a oggi, ma con in più una vena compositiva e melodica che rivela le sue radici mediterranee. Dalla sua musica affiorano un po’ di New Orleans, un po’ di New York e contemporaneamente la forza e la dolcezza della sua terra natia, la Sicilia”.