Fake news e falsi miti

Dieta per allattare: ecco cosa mangiare e cosa evitare

No alle bevande alcoliche

Il periodo dell'allattamento è particolarmente critico dal punto di vista alimentare perché la dieta incide in modo sostanziale sulla salute di mamma e bambino. Durante l'allattamento è essenziale assicurare al proprio figlio energia e nutrienti necessari per mantenerlo in buona salute evitando alimenti a rischio!

Durante l'allattamento un'alimentazione sana ed equilibrata è fondamentale sia come garanzia di una composizione ottimale del latte, sia per soddisfare l'aumentato fabbisogno nutrizionale della neomamma che, nel periodo dell'allattamento, è di circa 500 kcal al giorno. Vanno privilegiati, però, gli alimenti giusti! Durante l'allattamento, infatti, l'alimentazione della madre deve essere “corretta” poiché può comportare dei rischi per il lattante. Tra le raccomandazioni principali ricordiamo soprattutto di non bere alcol in quanto esso, arrivando al bambino attraverso il latte materno, può danneggiare soprattutto il sistema nervoso e di limitare il consumo di cibi che possono essere contaminati da sostanze tossiche, come il mercurio che può essere presente in elevate quantità in alcuni pesci (ad esempio pesce spada e aguglia imperiale).

Possono, invece, essere consumati alimenti a torto ritenuti “pesanti” per i lattanti quali aglio, cipolla, legumi, cavoli, carciofi e verdure varie. Con il consumo di questi alimenti il lattante si abitua ad una varietà di sapori ed al momento dello svezzamento gli sarà più facile accettare nuovi cibi. Insomma, il tuo bambino si alimenta con te… per cui fai sempre attenzione a ciò che mangi! (Fonte ISS)