Roma

Aereo caduto: tre le vittime romane, in viaggio verso conferenza Onu

Tra cui Paolo Dieci di 59 anni

Sono tre le vittime romane del disastro aereo dell'Ethiopian Airlines precipitato oggi sei minuti dopo il decollo dall'aereoporto di Addis Abeba e in volo verso Nairobi. A perdere la vita Paolo Dieci, 59 anni, a capo di Rete Link 2007, organizzazione no profit che raggruppa ben 14 onlus impegnate in attivita' in Africa, ma anche presidente e socio fondatore del Cisp, il Comitato internazione per lo sviluppo dei popoli. Una onlus presente in ben 25 paesi del mondo, con una significativa presenza di sedi in Africa.

Paolo Dieci viene ricordato cone un uomo appassionato, che amava tantissimo l'Etiopia dove aveva vissuto per tanti anni assieme alla propria famiglia. Dieci lascia la moglie e tre figli. L'elenco degli italiani scomparsi nel disastro aereo continua con due giovani donne: Virginia Chimenti e Maria Pilar Buzzetti. Entrambe trentenni e funzionarie dell'Agenzia Onu World Food. Virginia Chimenti si era laureata all'Universita' Bocconi di Milano, Maria Pilar Buzzetti alla Luis. Le vittime stavano raggiungendo Nairobi per partecipare alla Conferenza sull'Ambiente delle Nazioni Unite. La lista delle persone morte nel disastro continua con tre stranieri residenti a Roma

(ITALPRESS)