Benessere

Dieta, ananas per dimagrire: ecco come funziona e menù

Aiuta a drenare e sgonfiare

La dieta dell’ananas di un giorno è ideale per eliminare i liquidi e sgonfiare la pancia. Si tratta di un regime alimentare rigido e non adatto a tutti. In pratica si mangia solo ananas per l’intera giornata associata ad acqua e tisane. Ma vediamo un esempio di menù.

Colazione con 200 ml di succo d’ananas al naturale senza zucchero e un frutto a piacere. Spuntino di metà mattino: 200 ml di succo d’ananas al naturale senza zucchero. Pranzo: 6 fette di ananas. Merenda: 200 ml di succo d’ananas al naturale senza zucchero. Cena: 6 fette di ananas e un tè verde. Prima di andare a letto 4 fette di ananas e una tisana drenante al finocchio o tarassaco. L’ananas è un frutto esotico ricco di proprietà, ecco quali. L’ananas è un frutto ricco di antiossidanti e nutrienti essenziali di cui il nostro corpo necessita: ha un alto contenuto di vitamine (C, B1, B6) e contiene sali minerali come il sodio, il potassio, il calcio, il magnesio e il ferro.

E’ costituito in gran parte da acqua e fibre: per questo motivo è povero di calorie (solo 40 per 100 grammi di prodotto), quindi perfetto per chi segue una dieta dimagrante. L’ananas contiene otto composti fenolici, ottimi alleati della salute, in quanto mostrano attività antiossidante e antinfiammatoria in grado di ritardare le patologie legate all’invecchiamento. Ma le sostanze che rendono l’ananas fresco un frutto estremamente interessante sono due enzimi: la perossidasi e la bromelina. Questi enzimi, in associazione ai composti fenolici, hanno effetti benefici sulla salute del nostro corpo interferendo con la crescita di cellule maligne, inibendo l’aggregazione piastrinica e la coagulazione e svolgendo una potente azione antinfiammatoria e mucolitica. Arteriosclerosi, coagulazione del sangue e pressione instabile sono alcuni dei disturbi per cui questo frutto può essere di aiuto.

L’ananas si è fatta strada nella letteratura scientifica mostrando i suoi effetti benefici nel trattamento dell’obesità e della dislipidemia. L’alta quantità di bromelina svolge un ruolo fondamentale nella lipolisi diminuendo così la gravità delle sindromi cardiovascolari associate a livelli elevati di grassi nel sangue, così come quelle di altre gravi patologie, come il diabete di tipo 2 e l’artrosi legate ad uno stato di obesità. La capacità di legare i grassi, importante per determinare la funzione antiobesità di un alimento, risulta molto elevata nell’ananas.

La somministrazione di succo d’ananas, senza modificazioni nel consumo di cibo, ha ridotto significativamente l’aumento di peso indotto da una dieta ricca in grassi. L’ananas contiene anche una buona quantità di composti fenolici e di vitamina C: la loro azione antiossidante contrasta le complicanze derivante dall’accumulo di grasso durante la patologia dell’obesità.