Un altro illecito?

Facebook e le nuove falle sulla privacy

Riguarda l'autenticazione a due fattori

Facebook e privacy: nonostante il precedente dello scorso anno, il colosso avrebbe commesso un secondo “illecito”. Jeremy Burge, l’uomo dietro Emojipedia, ha notato che il numero fornito per l’autenticazione a due fattori, poteva essere cercato da chiunque per impostazione predefinita nonostante per anni Facebook avesse sottolineato che sarebbe stato impiegato solo per ragioni di sicurezza.

Solo in seguito alla vicenda degli annunci, a settembre del 2018, è stata modificata la didascalia: “il tuo numero sarà utilizzato per incrementare la sicurezza e altro“. A questo indirizzo potete modificare le impostazioni relative alla privacy, compresa quella sul numero di telefono che come opzioni ha Tutti, Amici degli amici e Amici. Occhio che ad esempio la voce che riguarda le e-mail è su Tutti per impostazione predefinita, il che significa che cercando l’indirizzo su Google apparirà il vostro profilo. Anche in questo caso le opzioni messe a disposizione da Facebook sono le “solite” tre.