Rai

Rai: Cda approva piano industriale 2019-2021

Con 5 voti a favore e 2 contrari

Il Cda Rai, con 5 voti a favore e 2 contrari, ha esaminato e approvato il Piano industriale 2019-2021, che - come si legge in una nota - pone al centro i contenuti e le esigenze degli utenti, colmando il gap digitale accumulato rispetto al settore e venendo incontro agli obblighi del contratto di servizio.

L'Ad Fabrizio Salini ha illustrato ai consiglieri di amministrazione e al Collegio sindacale le principali linee d'azione del Piano, che tiene conto del processo di digitalizzazione dei media, del mutato scenario competitivo e dell'evoluzione delle abitudini di consumo degli utenti, in particolare delle giovani generazioni, alla luce di una moderna interpretazione del ruolo di servizio pubblico. Tra gli obiettivi del Piano - prosegue la nota -, l'elaborazione di contenuti pensati per piattaforme digitali e un'organizzazione e una cultura della Rai focalizzate sul prodotto e sulle aspettative del pubblico.

Come previsto dal Contratto di servizio, l'offerta sara' ampliata attraverso un canale in lingua inglese, sara' potenziato e valorizzato il ruolo della radio e, per quanto concerne l'informazione, il Piano prevede di mantenere i brand di punta e di potenziare il Polo all news con la creazione di una testata multipiattaforma che integri Rainews, rainews.it, TGR e Televideo.

(ITALPRESS)