Sostegno ufficiale della politica agli allevatori modicani

Blue tongue, la Giunta di Modica accanto agli allevatori

Il virus impedisce la movimentazione dei capi di bestiame

La Giunta Municipale di Modica, facendo seguito ad una mozione presentata in Consiglio dalla Maggioranza, prende ufficialmente posizione a sostegno degli allevatori iblei che stanno vivendo un pesantissimo momento di crisi anche a causa del virus “blue tongue” che di fatto porta alla paralisi della movimentazione dei capi di bestiame.

Il nuovo sierotipo del virus della Blue Tongue (sierotipo 3) riscontrato in un’azienda agricola del Ragusano, ha bloccato la movimentazione degli animali delle aziende che ricadono all’interno della zona dichiarata infetta (territorio compreso nel raggio di 20 Km intorno all’azienda con un caso di blue tongue). Purtroppo per il sierotipo 3 in atto non sono disponibili vaccini e, pertanto, non è possibile derogare al divieto di movimentazione imposto dalle disposizioni vigenti. Inoltre, con l’approssimarsi della bella stagione, è prevedibile un aumento dei casi di blue tongue cui faranno inevitabilmente seguito ripetuti blocchi della movimentazione dei capi.

La blue tongue, che non ha effetti nocivi sull’uomo, danneggia la zootecnia più per le misure adottate per la sua prevenzione che per le conseguenze sui capi infetti. Tale situazione, divenuta insostenibile, non può più essere affrontata solo con campagne informative, ma va supportata immediatamente con modifiche al quadro normativo che disciplina il controllo della Blue Tongue e, pertanto, non può prescindere da specifici interventi presso il Governo Regionale e Nazionale. Per tale ragione da oggi la Giunta si impegna ad individuare un percorso comune che possa cambiare le norme attuali che non giustificano provvedimenti così drastici a fronte di una malattia che di per sè non ha mai creato grossi problemi.