Indagine dei carabinieri iniziata a novembre del 2017

Viareggio, tre arresti per droga: giro d'affari da 4 mila euro al giorno

Carabinieri sequestrano anche una pistola, diversi coltelli e un machete

I carabinieri di Viareggio hanno arrestato tre cittadini marocchini per associazione finalizzata all'acquisto, trasporto, cessione e detenzione illecita di ingenti quantitativi di droga in concorso nel traffico di sostanze stupefacenti.

Gli arrestati sono Ibrahim Jarmouni, 37 anni, Jarir Abdlrani 29 anni, Najah Abdrahim 30 anni, tutti già noti alle forze dell’ordine. I militari nel corso dell'operazione hanno anche sequestrato una pistola, alcuni coltelli e un machete. I tre sono stati arrestati nell'ambito di un'indagine iniziata nel novembre del 2017 dopo l'arresto di uno spacciatore nella pineta di Viareggio. La loro base era nella pineta di Levante, in Darsena, vicino al palasport e alla scuola media Yenco: qui si erano accampati con una tenda e secondo i carabinieri, gestivano un giro di affari di 4mila euro al giorno (circa un chilo di cocaina e 4 di hashish al mese).

Dai pusher andavano una cinquantina di clienti, tutti maggiorenni. La pistola per intimidire clienti e concorrenti.