Il deputato Stefania Campo scrive al Prefetto

Troppi incidenti stradali sulle strade iblee

Chiesti maggiori controlli

“L’incidente stradale che ha visto perdere la vita al giovane Michele Colombo, sulla Comiso-Chiaramonte Gulfi, solo ultimo di una triste serie, non può non spingermi ad alcune considerazioni e a manifestare tutta la mia preoccupazione per lo stato delle strade nella nostra provincia”.

Così il deputato regionale del M5S Stefania Campo, che ha scritto una lettera aperta al prefetto di Ragusa, Filippina Cocuzza e al commissario straordinario del Libero consorzio di Ragusa, Salvatore Piazza. “La S.P. 20 Comiso-Santa Croce Camerina, la S.P. 18 Vittoria-Santa Croce Camerina, la S.P. 7 Comiso – Chiaramente Gulfi, la SP1 Acate/Marina di Acate, la S.S. 115 nel tratto Comiso-Vittoria e fino al confine con la provincia di Caltanissetta – scrive la deputata iblea - si caratterizzano per la loro particolare pericolosità, anche a causa dei mancati interventi per la messa in sicurezza, e sono tutte accomunate dalla presenza di manti stradali disastrosi, dalla mancanza di guardrail per lunghi tratti, dall’assenza di protezioni della careggiata dal fango durante le piogge, e soprattutto, dall’alto numero di curve insidiose.

Nelle ultime ore mi sono giunte numerose segnalazioni di cittadini che chiedono a gran voce degli interventi concreti di messa in sicurezza, che è necessario mettere in atto in tempi brevi oltre che l’installazione di autovelox fissi in punti particolarmente pericolosi. Pur riconoscendo il grande lavoro delle forze dell’ordine, chiedo inoltre maggiore frequenza di controlli da parte delle con “Street Control” e “Telelaser”, al fine di tutelare la sicurezza stradale e ridurre gli incidenti. Mi auguro che vogliate accogliere questa mia richiesta e contribuire a porre un freno ad una situazione non più tollerabile”.

 
Commenta la News