Allarme alla centrale operativa della Polizia Locale

Due vitelli sbranati dai cani tra Modica e Rosolini

In contrada Favarotta

Due vitelli di circa sei mesi sono stati letteralmente sbranati da tre cani randagi tra Modica e Rosolini. L’allarme alla Centrale Operativa della Polizia Locale è stato lanciato dal proprietario dei vitelli, un allevatore modicano, che aveva visto i cani mentre aggredivano i suoi animali in Contrada Favarotta a Modica.

I fatti sono accaduti in un terreno di sua proprietà distante circa un chilometro dall’abitazione. Una pattuglia si è portata in zona, dove ha accertato, purtroppo, la presenza di quelle che erano oramai le carcasse dei vitelli. Il proprietario ha descritto minuziosamente i cani, sostenendo di avere tentato di allontanare gli animali ma che questi gli avevano ringhiato contro, poi erano andati via tant’è che l’uomo li aveva seguiti fino in territorio di Rosolini. Dalle indagini immediatamente avviate si è stabilito che i cani appartenevano al proprietario di un’azienda di Rosolini che già ne deteneva una ventina.

Considerato il territorio, la polizia locale ha attivato il Comando di Rosolini e l’Ufficio Veterinario della cittadina aretusea. Sono in corso ulteriori indagini.