Conclusa la festa della conversione

I fedeli hanno accolto ieri a Ragusa le reliquie di San Paolo

Ieri pomeriggio fiaccolata di pace

Ieri, a Ragusa, nella parrocchia di San Paolo di via Umberto Giordano, intitolata al santo folgorato sulla via di Damasco, si è tenuta l’ultima giornata della festa della conversione. Ed è stata quella più particolare proprio perché caratterizzata dalla presenza della reliquia del Santo.

Si tratta di un frammento di osso del grande apostolo, donato alla basilica di Palazzolo Acreide il 15 luglio del 1990 dal cardinale Francesco Carpino, già arcivescovo di Palermo e nativo proprio di Palazzolo Acreide. La reliquia è stata venerata per tutta la giornata dai fedeli che si sono alternati durante i vari momenti di una domenica davvero particolare per l’intera comunità. Circostanza che il parroco, don Mauro Nicosia, non ha potuto fare a meno di sottolineare. “Volevo ringraziare dal profondo del cuore – ha scritto il parroco in un messaggio rivolto ai fedeli – tutta la mia comunità parrocchiale di San Paolo, dai piccoli ai più grandi, uno per uno.

La Carità è benigna, vogliamoci bene e amiamoci avendo sempre gli stessi sentimenti di Cristo Gesù”. Ieri pomeriggio, si è tenuta una fiaccolata della pace lungo alcune vie della parrocchia.