Catania si trova in posizione strategica

Sede Frontex a Catania, la proposta di Leontini

L'Italia è stato il Paese più accogliente

A firma di Innocenzo Leontini, Alessandra Mussolini, Barbara Matera è stata presentata a Bruxelles una proposta per l'istituzione di una sede Frontex a Catania. Secondo il parlamentare la sede dell'Agenzia europea della guardia di frontiera dovrebbe essere collocata a Catania per la sua posizione strategica al centro del Mar Mediterraneo.

Inoltre l'Italia è, tra gli Stati membri, quello che negli ultimi anni ha fornito il contributo più cospicuo in termini di accoglienza e di salvataggio delle vite in mare. Pertanto, la scelta di allocare a Catania la sede dell'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, avrebbe anche un altissimo valore simbolico. Tale proposta non deve essere valutata in maniera punitiva nei confronti di Varsavia e della Polonia, alla quale dovrà essere offerta una congrua contropartita, ma come scelta motivata dalla geografia e dalle caratteristiche peculiari della città di Catania che già ospita gli uffici della European Union Regional Task Force.

Nell'area metropolitana di Catania abitano oltre 733.833 abitanti e nel suo territorio è collocato il terzo aeroporto d'Italia per numero di passeggeri. La prossimità con la Valletta, sede dell'EASO, permetterà di facilitare i rapporti tra le due maggiori organizzazioni che si occupano di gestire l'attuale crisi migratoria.