Interrogazione di Patrizia Bellassai

Il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti sul cimitero di Comiso

A sei mesi dall'insediamento della nuova amministrazione

Patrizia Bellassai, consigliere comunale di Comiso del movimento 5 Stelle, torna a parlare del cimitero di Comiso e Pedalino e della revoca della delibera per la realizzazione tramite project financing. A tal proposito, è stata presentata un’interrogazione al Sindaco per avere chiarimenti sui tempi e sugli intendimenti dell’Amministrazione.

Il M5S ha fatto una campagna di sensibilizzazione che come risultato ha raccolto più di quattromila firme per dire no, per evitare che tale opera fosse realizzata da privati e che, inesorabilmente, i costi per i cittadini salissero alle stelle. Quattromila firme possono sicuramente essere considerate una chiara volontà popolare affinchè l’ampliamento del cimitero di Comiso e la realizzazione ex novo di quello di Pedalino non venisse gestita privatamente, ma dal comune di Comiso. Per non dire che questo problema è stato uno dei punti fondamentali su cui si è basata tutta la campagna elettorale del sindaco Maria Rita Schembari che ne ha fatto uno degli obbiettivi da raggiungere addirittura nei primi 100 giorni dall’insediamento. Ad oggi però, nulla di concreto.

E’ stato chiesto un parere legale al fine di poter concretizzare l’annunciata intenzione di procedere alla revoca della delibera di Giunta avente ad oggetto il project financing e poi il silenzio. Bellassai chiede: Cosa si aspetta? Ci sono ostacoli che ne impediscono la revoca? Se così non è, perché dopo sei mesi non si è proceduto? Da qui l’esigenza di avere chiarimenti e risposte”