Notte di San Silvestro

Capodanno, cibi portafortuna da mangiare e riti scaramantici

Ecco quali

Sono diversi i cibi e le usanze scaramantiche che per tradizione vanno seguite per la notte di San Silvestro. Vediamone alcune. A casa degli italiani tra i cibi da mangiare per Capodanno non mancano mai le lenticchie e il cotechino, un simbolo di augurio per l’anno nuovo di benessere e denaro.

A tavola non deve mancare anche l’uva, simbolo di abondanza e il melograno. In alcune regiorni italiani nella notte di Capodanno si tramanda la tradizionale usanza di buttare dalla finestra gli oggetti vecchi. Anche le star e le celebrità seguono dei riti di buon augurio per il nuovo anno. Eccone alcuni: Madonna, per assicurarsi un anno pieno di fortuna e prosperità, mangia dodici chicchi d’uva al ritmo dei dodici rintocchi di campana che segnano la mezzanotte del 31 dicembre; Angelina Jolie mette un anello d'oro in una coppa di champagne e Barbara D'Urso le cose vecchie.

Più bizzarra l’usanza di John Travolta: l’attore, alla vigilia del nuovo anno, per garantirsi dodici mesi di ricchezza mangia un branzino senza togliergli le scaglie. Fa un po’ impressione ma forse vale pena tentare, visto che Travolta secondo People With Money è stato fra i 10 attori più pagati nel 2018 con un fatturato stimato di 75 milioni dollari. Anche Daniel Radcliff, diventato famoso interpretando il maghetto Harry Potter, ha un suo cerimoniale per propiziarsi la prosperità: ogni notte di Capodanno riempie le sue scarpe di soldi. Per i vip italiani, il denaro si attira invece mangiando un piatto di lenticchie allo scoccare della mezzanotte.