Ufficializzate le perdite

Per l'aeroporto di Comiso si apre un anno di speranza

Debiti per oltre 11 milioni e mezzo dal 2013 al 2017

Per l’aeroporto di Comiso, il nuovo anno si apre con l’ennesima iniezione di speranza: quella di aumentare le tratte per rendere appetibile agli utenti lo scalo ibleo e per cercare di ridurre le perdite. Un punto, questo, molto dolente, visto che dal 2013 al 31 dicembre del 2017, le perdite registrate da Soaco ammontano a 11 milioni e 650.000 euro.

Il dato è stato ufficializzato nel corso dell’ultimo consiglio comunale di Comiso. Il sindaco, Maria Rita Schembari, ha annunciato la richiesta al Consiglio di amministrazione di una relazione dettagliata su come si siano prodotte queste perdite, soprattutto dal 2016 al 2018. Ora, si cerca di guardare al futuro. A cominciare dal nuovo bando rivolto alle compagnie aeree. L’ultimo ha visto l’assegnazione di una sola rotta, quella per Torino. Ad aggiudicarsela la rumena Blu Air, dopo l’esclusione della Eurowings, la compagnia low cost della Lufthansa. Nel nuovo bando sono inseriti quattordici lotti che corrispondono ad altrettante rotte che dovrebbero fare capo allo scalo comisano: 5 destinazioni nazionali e 9 internazionali. Nelle intenzioni del Comune, l’attivazione di questi nuovi collegamenti per programmare i voli della stagione invernale 2019.