Consueta conferenza stampa

Fine anno, il bilancio del sindaco di Modica

"E' stato l'anno dell'IGP"

Consueta conferenza stampa di fine anno questa mattina al Comune di Modica dove il sindaco Abbate insieme alla sua giunta, ai capigruppo e ad alcuni presidenti di Commissioni ha illustrato a grandi linee i risultati di quest’anno e ha annunciato che il 2019 sarà l’anno dedicato al centro storico che cambierà volto.

Il 2018 è stato l’anno dell’IGP per il cioccolato di Modica, l’anno del grande rilancio turistico, della svolta ambientale con l’avvio della raccolta differenziata che in pochi mesi ha raggiunto il 53%, ma anche l’anno di conferma del livello dei servizi sociali che nonostante le difficoltà economiche si mantiene ben al di sopra di quello degli altri comuni, con servizi scolastici e di assistenza ai disabili, invidiabili. Il 2018 è stato anche l’anno dell’inaugurazione della cittadella scolastica De Naro Papa, l’inaugurazione dopo tanti anni della Biblioteca comunale Salvatore Quasimodo. Questo in estrema sintesi il bilancio fatto questa mattina al Comune di Modica dal sindaco Ignazio Abbate che ha ringraziato tutto il Consiglio comunale.

 Modica rimane una delle città più prolifiche sul piano degli appalti e ne fa fede il centro unico di committenza gestito proprio a Palazzo San Domenico al servizio di comuni iblei e siracusani. Alle domande dei giornalisti, il sindaco ha risposto su altri argomenti come l’uso futuro del moderno immobile del Palazzo di Giustizia laddove Agenzia delle Entrate e uffici INPS saranno traslocati con clausola però che ove Modica dovesse riottenere l’ambito ritorno del presidio giudiziario i locali saranno prontamente resi liberi. Prossima l’apertura del primo piano di palazzo dei Mercedari. Il museo delle arti e tradizioni popolari potrebbe essere aperto in estate, mentre un appalto per l’uso dei bassi di Palazzo De Naro Papa è in corso di svolgimento.

Alla conferenza stampa di fine anno oltre al sindaco, hanno presenziato: il vice sindaco, Rosario Viola, gli assessori Maria Monisteri, Salvatore Pietro Lorefice, Giorgio Linguanti e Anna Maria Aiello; il presidente del Consiglio comunale, Carmela Minioto, i consiglieri comunali Giorgio Belluardo (con delega alla Protezione Civile e Centro Storico), Rita Floridia, Daniele Scapellato, Lucia Ingarao, Alessio Ruffino, Antonino Di Rosa.