Nell'ambito del progetto "Saturnino"

Ospedale, allegra irruzione all'Arezzo di Ragusa

Comico-terapia con clown e studenti

I clown dottori di "Ci ridiamo su" e gli studenti, circa 60 bambini, che compongono l’orchestra corale dell’Istituto “Rogasi” di Pozzallo (VA, VB e VC), accompagnati dalla preside Grazia Basile, dalla vicepreside Giovanna Pediliggieri, e dalla professoressa di musica Angela Profetto, hanno fatto gioiosamente irruzione in vari reparti dell’ospedale Maria Paternò Arezzo di Ibla.

L'iniziativa rientra nell’ambito del progetto di comico terapia “Saturnino”. Note di allegria e dolci sorrisi passando dal Dh Oncologico all’Oncoematologia, dall'Hospice all'Oncologia e al reparto di Neonatologia dove, con tanta allegria, si è creato un trenino divertente con in testa la culla di un neonato. L’iniziativa a cui è intervenuto il vicesindaco di Ragusa, Giovanna Licitra, e la direzione sanitaria del Maria Paternò Arezzo, si aggancia ai recenti progetti di umanizzazione della sanità lanciati dall’Ufficio Diocesano della Pastorale della Salute. Intanto ci si prepara anche alla prossima iniziativa in programma domani, 22 dicembre a Ragusa con la “Camminata solidale col naso rosso” che in sinergia con l’associazione Amunì, partirà alle ore 17 (raduno alle 16,30) da piazza San Giovanni, per snodarsi in un percorso di 3 km all’interno del centro storico.

 
Commenta la News