Sardegna stanzia 200 mila euro per ricerca

Nacchera di mare a rischio estinzione

Studi su aree protette

La Sardegna investirà 200 mila euro per contribuire alla ricerca sulla morìa della pinna nobilis o nacchera di mare. L'ha annunciato l'assessore regionale dell'Ambiente, Donatella Spano, intervenendo ad Alghero al seminario di studi sulle Aree protette della Sardegna, che si concluderà con la sottoscrizione di un protocollo d'intesa che vede la Regione capofila del progetto per la realizzazione di una Rete delle aree naturali protette della Sardegna.

La pinna nobilis, più comunemente conosciuta come nacchera di mare, è un grande mollusco bivalve endemico dei nostri mari, considerata la "regina del Mediterraneo". Da alcuni mesi è a rischio di estinzione a causa della minaccia di un parassita.