Il concerto degli agrigentini

ChocoModica 2018 ha chiuso con Siciliano Sono

Decine di migliaia di visitatori

Con il concerto degli agrigentini “Siciliano Sono” si è chiusa ufficialmente l’edizione 2018 di ChocoModica. Nei prossimi giorni, a bocce ferme, si tireranno le somme ufficiali di ciò che è stata l’edizione appena trascorsa.

Quello che è certo è che è stato un successo su tutti i fronti, di pubblico, economico, di immagine. Anche l’ultima giornata ha registrato decine di migliaia di visitatori. Decine gli autobus provenienti da tutta la Sicilia, un treno speciale che su vagoni antichi ha percorso i binari da Caltanissetta a Modica. Il raduno delle bande musicali che ha coinvolto oltre 200 musicisti in sfilata per le vie del centro storico prima del concerto finale sulla scenografica scalinata di S.Giorgio. La chicchera di cioccolato, elegante salotto d’altri tempi a Palazzo Grimaldi caratterizzato da degustazioni di dolci preparati da rinomati maestri dell’arte pasticcera e da tazze di fumante cioccolata calda.

La consegna del premio Maria Scivoletto, giunto alla decima edizione, è stato conferito al presidente Rai Marcello Foa per Le conversazioni con Alessandro Quasimodo sulla figura del padre premio Nobel. Oggi anche la Regione Sicilia ha partecipato ufficialmente grazie alla presenza dell’Assessore Regionale all’Agricoltura, Edy Bandiera che ha speso parole di elogio per il “modello Modica” assolutamente da replicare anche in altre realtà siciliane. A tracciare un primo bilancio è il Sindaco di Modica, Ignazio Abbate: “Non ci potevamo augurare edizione migliore di questa per celebrare degnamente il marchio IGP. Decine di migliaia di visitatori entusiasti, espositori soddisfatti, commercianti che hanno lavorato senza sosta per tre giorni.

E poi professionisti di fama nazionale che hanno speso parole di grande elogio per il nostro cioccolato e la nostra Città, cultura, gemellaggi e grandi eventi. Cos’altro ci si può aspettare da una singola manifestazione? Stiamo lavorando come Amministrazione insieme ai partner dell’evento a far crescere sempre di più la manifestazione ed il culto del cioccolato modicano. In questa ottica si devono leggere i corsi di specializzazione nel settore cioccolatiero e le collaborazioni che portiamo avanti da anni con l’Istituto Alberghiero Principi Grimaldi e con la Scuola Euroform, perché vogliamo formare i maestri cioccolatieri del futuro che avranno il compito di proseguire la tradizione secolare.

Voglio ringraziare tutti coloro che hanno fatto parte dell’organizzazione, le forze dell’ordine che hanno garantito la sicurezza ed il corretto svolgimento della manifestazione, una menzione particolare per i nostri agenti di Polizia Municipale che hanno fatto gli straordinari per tre giorni. E con loro i volontari della Protezione Civile e delle molte associazioni che si sono spese per la viabilità. Gli operai del Comune che sono stati sempre pronti a sopperire ad eventuali problemi in corso d’opera e gli operatori ecologici che hanno mantenuto pulita la Città nonostante il massiccio afflusso di pubblico.

Naturalmente i partner pubblici, in primis la Regione Sicilia che ha elargito un cospicuo finanziamento, ed i privati senza i quali non sarebbe stato possibile tutto ciò. E una menzione particolare al maestro Malagigi il cui Pinoccolato è stato il più fotografato diventando di fatto il vero simbolo di ChocoModica 2018. L’appuntamento è per il 2019”.