Due giorni di successo

La signora delle camelie emoziona il Donnafugata di Ragusa

Prossimo appuntamento a gennaio

Anche il terzo appuntamento della stagione del Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla ha riscosso un grande successo. Ha emozionato "La signora delle camelie", la storia d’amore impossibile tra un nobile ereditiero ed una cortigiana.

Ottime le capacità degli attori ed eccellente il lavoro svolto dal regista Matteo Tarasco nell’adattamento del testo del romanzo di Alexander Dumas. Suggestioni create non solo dall’interpretazione degli attori Marinella Bargilli, Ruben Rigillo, Silvia Siravo e Carlo Greco ma anche dalle bellissime musiche di Mario Incudine. Grazie al realismo di Dumas, la rappresentazione è stata un viaggio all’interno dell’animo umano dove le contaddizioni, oggi come ad inizio ottocento, si fondono in una realtà controversa. Una realtà esasperata in cui il denaro muta la fedeltà in infedeltà, l’amore in odio, la virtù in vizio e il servo in padrone. È possibile cambiare? Possiamo fare a meno delle convinzioni che ci siamo portati dietro fino adesso? 

Soddifatte per il nuovo successo Vicky e Costanza Di Quattro, direttrici artistiche affiancate dall’instancabile Clorinda Arezzo, responsabile relazioni esterne. L’appuntamento con la stagione teatrale del Teatro Donnafugata torna a gennaio, precisamente sabato 12 e domenica 13, con l’attesissimo spettacolo de “Le Sorelle Marinetti” dal nome “Topolini, mici e pinguini innamorati”.