Giornata della disabilità

L'Uici di Ragusa al premio Braille a Roma

Presente anche il cantante Giovanni Caccamo

Anche una delegazione dell’Uici di Ragusa, guidata dal presidente Salvatore Albani, ha partecipato, lunedì scorso a Roma, alla XXIII edizione del premio Louis Braille, tenutosi in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità.

Il nostro gruppo – afferma il presidente Albani – ha preso parte all’importante evento organizzato dall’Uici nazionale all’auditorium Conciliazione. E’ una manifestazione che l’Unione italiana ciechi e ipovedenti organizza ogni anno da oltre un ventennio per ringraziare e offrire un riconoscimento a personalità e istituzioni che si sono segnalate per la loro opera in favore della categoria. Con il premio Braille l’obiettivo è quello di mantenere vivo il dialogo con i cittadini e con le istituzioni a ogni livello per evidenziare le principali criticità che coinvolgono le persone con disabilità visiva quali il diritto allo studio e al lavoro, la mobilità autonoma, l’accesso alla cultura e all’informazione, la libera circolazione con il proprio caneguida, la riabilitazione funzionale”.

Alla serata ha partecipato anche il cantante ibleo Giovanni Caccamo. Sono stati premiati Andrea Camilleri, la Banca d’Italia, i volontari del Servizio civile nazionale e una menzione è stata attribuita ad Amedeo Bagnasco. “La serata, che sarà trasmessa in seconda serata su Rai Uno il 27 dicembre – afferma ancora il presidente Albani – è stata l’occasione per testimoniare quanto l’Uici sia viva e intenda creare occasioni di incontro, di riflessione e di festa da condividere con tutti i cittadini.