Ordinanza sindacale

Nuova ordinanza a Scicli su sale gioco e centri scommesse

Nuove regole a partire da oggi

Il sindaco di Scicli, Enzo Giannone, ha firmato una ordinanza in cui si disciplina, per la prima volta, il settore delle sale giochi, dei centri scommesse e dei luoghi “sensibili” per l’utilizzo degli apparecchi da gioco in città. L’atto amministrativo si inserisce lungo la linea di ossequio al principio di legalità in tutti gli ambiti della vita sociale di Scicli.

In tal senso l’ordinanza sindacale stabilisce che da oggi in poi la nascita di tali centri è vietata entro i 500 metri da luoghi sensibili quali: scuole, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili, altre strutture culturali, centri sportivi frequentati da giovani, istituti bancari, strutture residenziali e sanitarie socio assistenziali. L’ordinanza stabilisce anche che i centri scommesse potranno essere aperti dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22 di tutti i giorni compresi i festivi, mentre altri esercizi in cui vi è l’utilizzo di apparecchi di intrattenimento e svago con vincite in denaro (bar, tabacchi, ricevitorie lotto) potranno rendere fruibili gli apparecchi di cui sopra dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 20.

L’ordinanza resterà in vigore nelle more della approvazione di apposite disposizioni comunali di regolamentazione della materia, competenza del Consiglio Comunale.