Parteciperà il Comitato pro tribunale di Modica

Giustizia di prossimità, nuovo incontro a Roma

Sopralluogo del Questore a Palazzo di giustizia a Modica

Altro appuntamento a Roma del Coordinamento nazionale per la giustizia di prossimità. E’ in programma venerdì, nella sede del Consiglio Nazionale Forense. All’ordine del giorno le iniziative da intraprendere in relazione alle proposte emerse nella riunione del Coordinamento svoltasi a Catania il 16 novembre scorso.

Anche in questa occasione è prevista la partecipazione di rappresentanti delle istituzioni e dei Comitati che si battono, ormai da anni, per la riapertura dei trenta tribunali, cosìddetti minori, soppressi dalla riforma della geografia giudiziaria. In Sicilia, come è noto, sono interessati alla vertenza i Tribunali di Modica, Nicosia e Mistretta. Sarà nutrita e qualificata la delegazione modicana guidata dal Comitato pro tribunale di Modica. L’assemblea di venerdì sarebbe stata un’occasione utile per un confronto con il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede ma, per quella data, non è stato calendarizzato alcun incontro.

Il titolare del dicastero della Giustizia, malgrado sollecitato più volte, non ha risposto alle richieste di un incontro. E, questo, nonostante il ripristino della giustizia di prossimità, con la riapertura dei trenta tribunali italiani soppressi, sia previsto dal programma del governo Lega-Cinque Stelle. Intanto, c’è da registrare una nota dell’avvocato Carmelo Scarso – componente del Comitato Pro tribunale di Modica - nella quale si segnala un sopralluogo del questore di Ragusa, Salvatore La Rosa, al Palazzo di giustizia di Modica, accompagnato dal sindaco. La visita potrebbe essere messa in relazione alle richieste di Prefettura e Questura nei confronti del Comune – proprietario dell’immobile – per destinarlo a sede del Commissariato di Polizia e della Compagnia Carabinieri.