Cultura

40°anniversario dell'Ordine architetti iblei

Gli architetti di Ragusa organizzano Il riuso per continuare la città

Mostre, letture e incontri

0

0

0

0

0

Gli architetti di Ragusa organizzano Il riuso per continuare la città Gli architetti di Ragusa organizzano Il riuso per continuare la città

“Il riuso per continuare la città”. E’ il titolo del programma di mostre, lecture ed incontri organizzati dalla Fondazione Arch in occasione della ricorrenza dei 40 anni dalla costituzione dell’Ordine degli Architetti della provincia di Ragusa.

Con una serie di riflessioni, considerazioni ed intenzioni, la Fondazione Arch vuole ragionare per divulgare e sensibilizzare, rivolgendosi ad addetti ai lavori e non solo, sul tema del riciclo e il riutilizzo di architetture, luoghi e spazi abbandonati orfani di un uso proprio: un patrimonio invisibile ma che esiste e che fa pienamente parte dell’ambiente che ci circonda. Per “continuare a fare città”, la Fondazione Arch ritiene che sia indispensabile concentrarsi sulle politiche del riciclo e del riuso e che questo tema debba coinvolgere l’intera società nella consapevolezza del ruolo dell’architetto, attore principale della trasformazione dell’ambiente tutto.

Il programma dell’iniziativa, che sarà presentato oggi, martedì 4 dicembre alle 17,00 al cineteatro Lumière di via Archimede a Ragusa, si svilupperà fino a maggio 2019. Le tematiche saranno approfondite con il contributo di numerosi ed importanti studi di architettura italiani ed esteri, nonché di fotografi che hanno documentato i temi “dell’abbandono” e dell’incompiuto. Sarà inoltre lanciata una “call” tra tutti gli iscritti all’Ordine, al fine di avviare un censimento dei casi di edifici e luoghi che versano in condizioni di abbandono per poi provare a formulare delle ipotesi e delle proposte di recupero e ri-significazione degli stessi.

 

0

0

0

0

0

Architetti
Ragusa
Riuso
Commenti
Gli architetti di Ragusa organizzano Il riuso per continuare la città
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Modica, inaugurata la mostra si Silvio Zampieri
News Successiva
Il fu Mattia Pascal al Naselli di Comiso