Bimba di tre mesi morta in ospedale

La morte di Sofia Elisabetta a Vittoria, la denuncia dei genitori

La coppia vuole capire se ci sono state delle responsabilità

Ionel ed Emanuela i giovani genitori della piccola Sofia Elisabetta morta sabato scorso ad appena tre mesi e mezzo vogliono capire se la loro bimba avrebbe potuto salvarsi e se i medici dell’ospedale di Vittoria avrebbero potuto fare qualcosa di più.

La coppia di rumeni, residenti ad Acate, ha sporto denuncia ai Carabinieri della Stazione di Vittoria e chiede che vengano effettuati tutti gli accertamenti a cominciare dall’esame autoptico sul corpo della loro figlioletta per capire cosa sia successo veramente. La bimba nata il 12 agosto scorso al San Vincenzo di Taormina, perché dalle visite effettuate durante la gravidanza erano stati diagnosticati problemi cardiaci, sembrava stare bene e anche se quando sarebbe stata più grande avrebbe dovuto sottoporsi ad un intervento, secondo i medici le sue condizioni erano migliorate e la bimba cresceva regolarmente.

I genitori hanno raccontato che Sofia Elisabetta venerdì scorso ha avuto la febbre e la sua temperatura è arrivata quasi a 39, a seguito di ciò la pediatra le ha prescritto delle gocce di Tachipirina e la sua temperatura si è abbassata , ma la bimba continuava a piangere e per questo i genitori l’hanno portata sabato intorno alle 15.30 al pronto soccorso del Guzzardi. Dopo la visita al pronto soccorso, la bimba è stata visitata in pediatria e le è stata fatto un prelievo di sangue. Dopo circa due ore di attesa i medici hanno annunciato che stavano disponendo un trasferimento in elicottero.

Dopo una interminabile attesa durata un’altra ora e mezza, secondo quanto denunciato dai genitori ai carabinieri, la bimba è stata fatta salire in ambulanza per essere portata all’ospedale di Comiso dove ad attenderla ci sarebbe stato un elicottero. I genitori sempre più allarmati hanno seguito a bordo della loro auto l’ambulanza, ma non appena giunti sul posto, la terribile notizia. La piccolina lungo il tragitto è deceduta. I due genitori si sono adesso costituiti parte civile decisi a capire fino in fondo cosa è successo alla loro bambina e se ci sono delle responsabilità.